­              

              

                  Città di Romano di Lombardia Assessorato alla Cultura

 

                   

 

                   Fondazione OO.PP. G.B. Rubini

 

IV Concorso internazionale di Canto lirico

Giovan Battista Rubini

Direttore artistico Marzio Giossi

 

Romano di Lombardia 1, 2, 3 giugno 2017

 

gbrub

 

 

 

 

GIOVAN BATTISTA RUBINI (1794-1854)

Artista romanese appartiene alla storia della musica per aver segnato con le sue altissime qualità il passaggio dall' Opera settecentesca al Melodramma dell' 800.Fu protagonista di inimitabili interpretazioni in tutti i teatri più celebri del mondo (Venezia,Roma, Milano, Napoli, S. Pietroburgo, Mosca, Vienna, Londra ,Madrid ,Berlino, Parigi). Con intelligenza e maestria, con studio ed applicazione seppe modellare la sua voce all'evolversi dei gusti del pubblico e alle esigenze tecniche dei compositori. La sua estensione vocale era di dodici note, dal Mi bemolle al Si di petto e raggiungendo di testa, col ricorso al falsettone, il Fa ed il Sol sopra il rigo e il passaggio dalla voce di petto a quella di testa era tanto spontaneo quanto impercettibile per un risultato prodigioso.Alla morbidezza e dolcezza, ai trilli e gorgheggi impareggiabili della prima maniera, seppe acquistare alla sua voce impareggiabile potenza e pienezza, mantenendo intatto il timbro squillante, l'agilità, la freschezza ed espressività.Alcuni storici della musica lo considerano il più grande tenore di ogni tempo. A queste straordinarie capacità artisiche unì un' acutissima sensibilità sociale , destinando tutto il suo patrimonio alla comunità romanese.Per tutti questi meritì Romano intende celebrare G. B. Rubini con un concorso lirico in memoria dell' uomo, dell'artista e del benefattore.

 

Bando di Concorso

Concorso

Giuria

Premi

Disposizioni finali & Contatti

File scaricabili & link utili

 

 

la giuria

 

3.1 - La giuria dell’edizione 2017 del Concorso sarà composta da:

 

Fabio Armiliato (Presidente)

 

Giurati:

     Colin Attard, Direttore d’orchestra

     Emanuele Beschi, Direttore del Conservatorio di Musica G. Donizetti di Bergamo

     Elena Bresciani, Mezzosoprano

     Alessandro Cammarano, Vicedirettore di OperaClick

     Enrico Copedè, Agenzia L’Opera

     Paolo Fabbri, Direttore scientifico Fondazione Donizetti di Bergamo

     Francesco Micheli, Direttore artistico Fondazione Donizetti di Bergamo e del Macerata       Opera        Festival

     Stefano Pace, Sovrintendente del Teatro Verdi di Trieste

     Fabio Tartari, Direttore del Coro del Teatro Donizetti di Bergamo

 

In giuria siederà anche il Maestro Marzio Giossi, Direttore artistico del Concorso Rubini, specificamente per la valutazione dei concorrenti che abbiano scelto di prendere parte alle selezioni dei ruoli vocali per il titolo a concorso, di cui il Maestro curerà Master class e produzione in vista della recita in data unica programmata per sabato 1 luglio 2017.

 

3.2 - La giuria potrà assegnare uno o più premi ex-aequo (eventualmente anche suddividendo tra due candidati pari merito l’entità del singolo premio) oppure non
assegnare i premi previsti qualora i candidati non ne siano ritenuti meritevoli. Ha inoltre la facoltà di assegnare uno o più premi speciali, come al punto 4. PREMI del presente Regolamento.

 

3.3 - La giuria ha facoltà di interrompere la prova di un candidato se lo ritenga opportuno.

 

3.4 - Qualora un membro della giuria risulti essere docente o legato da conoscenza di qualsiasi natura con uno dei candidati ammessi al Concorso dovrà dichiararlo in apertura dei lavori e lasciare il tavolo della giuria durante l’esibizione del candidato, il quale, a sua volta, dovrà accettare per scritto di essere valutato da una giuria con un giurato in meno.

 

3.5 - Il giudizio della giuria è insindacabile.